giovedì, luglio 31, 2008

No rest for the wicked


Poco più di una settimana fa, Chiara armeggiava con il sifone ed un pacchetto di Fisherman's Friends.
Come da copione, doveva essere un refreshment che potesse sgombrarci, con le sue proprietà espettoranti, pensieri e fatiche accumulate in itinere.

Il giorno dopo eravamo già in viaggio, ma per dove... non ve lo diciamo subito. Perché quello passato è stato un week-end lungo che merita di essere rendicontato step by step, e la prima foto a sinistra non è che un banalissimo e criptico indizio.

I viaggi, specie quelli belli, finiscono sempre troppo in fretta.
Così lunedì ci lasciavamo ancora una volta rapire dai banchi del mercato civitasvetulino, dalle contrattazioni similminacciose, dallo scoramento per non trovare mai quello che daresti per scontato di trovare...
Oggi, Chiara è nuovamente ai fornelli. Stasera, infatti, il Pesce Rosso e la sua Inafferrabile Weltanschauung sbarcano al Lido di Tarquinia, al Mocla Beach.
Per quelli che sono stati così lungimiranti da accaparrarsi un posto, nei prossimi giorni seguirà un reportaggio con tanto di ricette per ripetere, nel proprio personalissimo Monolocale, i finger food che stasera sbocconcelleranno. Per chi, invece, non ha potuto, il rendiconto sarà una (magra) consolazione.

Domani, almeno, potremmo riposarci.
E invece no.
Perché sabato le quattro mura del Monolocale tornano a diventare quelle dell'abitacolo della Monolocale-machine, che sferraglierà dritta verso la Garfagnana e quel gioiello che è Barga - nell'ultima foto a destra - dove Domenica sera si replica con la presentazione sbocconcellante dell'Inafferrabile eccetera eccetera.

No rest for the wicked, dicono i britannici.
Noi, ce la mettiamo tutta.

Dalla prossima settimana promettiamo una serie di snapshots.
Perché in quest'estate ogni giorno è un'epopea, e si poggia le testa sul cuscino sempre pieni di pensieri da mandare a memoria futura e storie meravigliose che meritano d'essere raccontate.

Tempo al tempo.

4 commenti:

max - la piccola casa ha detto...

aspetto gli snapshot allora!!

ps il titolo del post è una canzone degli Iron, siete anche voi fans ?

Fabrizio ha detto...

fans degli Iron Maiden... mmm, no.
Però da piccolo avevo una maglia ed un portafogli, comprati più che altro per conformismo.
Ricordo mia madre nella disperazione per un figlio che, secondo lei, con quella maglia era prossimo al satanismo.

Carla ha detto...

Per la prima foto non ho dubbi! E' la spiaggia dove vado io al mare...cioè la spiaggia di Portonovo (AN)e più precisamente la foto è stata scattata dalla parte della spiaggia La Torre dove c'è Il Sushi Bar - Il Clandestino dello chef Moreno Cedroni...
La baia di Portonovo
Carla di lettoemangiato

Fabrizio ha detto...

touché.
:)

F