sabato, novembre 25, 2006

Vellutata di patate della Tuscia con zafferano, patè di olive taggiasche e cialda di pecorino romano



Sbucciate le patate e fatele a dadini. Dopo aver fatto un soffritto con aglio in camicia ed un rametto di rosmarino rosolate le patate e poi lasciatele cuocere aggiungendo un po di brodo vegetale o acqua. Salate e pepate (io ho usato il pape bianco cosicché non si vedesse) e a cottura ultimata aggiungete lo zafferano. Frullate il tutto e lasciate intiepidire. Servite con una piccola quenelle di patè di olive taggiasche e la cialda di pecorino romano.
Per la cialda di pecorino dovete grattarlo finemente, oliare leggermente un padellino antiaderente, metterne un cucchiaio circa aspettare che i bordi diventino dorati, toglierlo dal fuoco e dargli la forma che preferite. Una volta freddo sarà croccantissimo!

4 commenti:

cannella ha detto...

La copio subito, mi ha riscaldato i cinque sensi!!!!!

max ha detto...

molto bella questa ricetta, posso provarla a fare anche con le patate che trovo qua?

max
http://lapiccolacasa.blogspot.com

chiara ha detto...

MAx certo che puoi provarla con le patate che trovi nella tua città...per me è un piacere che provate e modificate le mie ricette!

Fabrizio ha detto...

bella bella bella la reinterpretazione delle ricette con i prodotti autoctoni... Siamo un continuum bello perché vario!