mercoledì, febbraio 25, 2009

Zuppa di orzo e farro della Garfagnana con funghi

Una zuppa semplice e carica di sapore ottima da gustare per cena ma ancora squisita da scaldare al microonde semmai ne rimanesse una porzione per il pranzo. Punta di diamante di questo piatto il farro della Garfagnana un prodotto di altà qualità da poter impiegare sia per pietanze povere come questa ma anche speciale abbinamento per carni e pesce che sto sperimentando e presto vi illustrerò! A differenza delle altre qualità ha dei tempi di cottura piuttosto brevi, non necessita di un previo ammollo e ha un gusto più delicato...in poche parole...eccezionale!

La ricetta:
300g di farro della Garfagnana
200g di orzo perlato
300g di funghi misti
brodo vegetale
timo
sadano, carota, cipolla, aglio
sale, pepe
parmigiano

Bolliti partendo da acqua fredda in due contenitori separati l'orzo ed il farro partendo da acqua fredda per circa mezz'ora/quaranta minuti; lasciandoli un po "al dente".

Preparare un fondo con sedano, carota, cipolla ed uno spicchio di aglio intero e far rosolare con olio e.v.o. Togliere l'aglio. Aggiunge i funghi rosolando a fuoco vivo, unire dopo pochi minuti anche i cereali bolliti e far insaporire aggiungendo anche il rametto di timo fresco. Bagnare con il brodo e lasciare cuocere per una ventina di minuti/ mezz'ora.

Servire con una grattata abbondante di parmigiano e un giro di olio e.v.o.

3 commenti:

Elga ha detto...

Apprezzo sempre le ricette a base di cereali, complimenti anche per il blog, non ero mai passata:))

Val Tidone ha detto...

La ricetta mi stuzzica, ma sono in difficoltà sull'abbinamento enoico. Suggerimenti?

Fabrizio ha detto...

Val Tidone a parlar di vino nel Monolocale... ntsk ntsk ntsk.
:)

io suggerisco una bella birra al farro..
tipo la PVK de L'Olmaia.
O meglio, per territorialità, la Bianca di Brùton.