giovedì, novembre 20, 2008

Tartellette al cacao con crema di ricotta e cachi vaniglia

Finlamente ho un attimo di tempo per postare questo dolcetto. La preparazione non è difficile ma ci si deve perdere un po di tempo e soprattutto si sporcano vari contenitori...il risultato però: Eccellente!
Io ho utilizzato i cachi vaniglia cioè quelli dalla polpa più soda, che però non vanno confusi con quelli che almeno dalle mie parti vengono chiamati "legno santo" cioè tosti come il ferro e totalmente insapore.
Sopra stanno benissimo anche i cachi morbidi, come dei frutti di bosco, delle pere, delle banane oppure fragole...quello che preferite!

Passiamo alla preparazione:

Pasta frolla al cioccolato:
250g burro
200g zucchero a velo
5 tuorli
400g farina
100g cacao amaro

Mettere la farina, lo zucchero, il cacao ed il burro freddo a pezzetti in un mixer e frullare fino ad ottenere una sabbia. A questo punto aggiungere, uno ad uno, i tuorli mixando ad intermittenza. A questo punto con la punta delle dita togliere l'impasto dal frullatore, fomare una palla e avvolgerla con della pellicola. Lasciar riposare in frigo.
Trascorsa almeno un'ora e mezza stendere la pasta frolla fra 2 fogli di carta forno, coppare della misura della tartelletta, mettere nello stampino e informare a 170° per 10' circa bucherellando il fondo con una forchetta. Quando saranno fredde sformare.

"Crema" di ricotta (x 8 tartellette circa):
4hg di ricotta di pecora
2 cucchiai di zucchero semolato
1/2 baccello di vaniglia

Setacciare la ricotta, aggiungere lo zucchero e raschiare il baccello di vaniglia. Amalgamare il composto e mettere in una sacca da pasticceria senza punta

Cachi glassati (x 8 tartellette circa)

2 Cachi vaniglia
1 cucchiaio abbondante di zucchero semolato
1 cucchiaino di miele acacia


In un pentolino far caramellare lo zucchero, aggiungere i cachi (precedentemente lavati, fatti a fettine avendo cura di togliere i noccioli e la parte bianca) il cucchiaino di miele ed appena di acqua.
A questo punto prendere la tartelletta, riempirla con la ricotta ed appoggiare sopra le fettine di cachi.



2 commenti:

CoCò ha detto...

Semplicemente deliziose già solo a guardarle, difficilmente si utilizzano i cachi nei dolci, io al di là del sorbetto di davide Oldani non ho mai preparato niente con questo dolce frutto. Vi devo fare anche i complimenti per il logo avevo dimenticato di farlo in precedenza

zucca e rosmarino ha detto...

Un'idea proprio interessante l'utilizzo dei cachi!I colori di questo tuo dolce poi sono così brillanti, ovviamente la frolla nera risalta la crema e l'arancio dei frutti!Invitante...e molto scenografica! ;-)