giovedì, ottobre 02, 2008

Star & tripes

(ovvero, dei personaggi in cui ti imbatti girovagando per la Rete...)
Con quel look - capello ossigenato ed occhiale cicciograziànico - e col cognome che porta, Chris Cosentino non poteva che diventare una star, negli Stati Uniti d'America. Tanto più se parliamo di cucina. Tanto più se consideriamo la sua, di cucina.
Carnofilo convinto, Chris ha un vezzo particolare. Le frattaglie.
Esordisce così, sulla sua homepage: "Dovete sapere che, ad un certo punto, la carne era un animale - e sì, c'erano altre parti: ossa, sangue ed intestini di quell'animale. Qua sentirete parlare di queste cose. Perciò, se vi sembra troppo, potrete fare un'esperienza ciboernetica qua", e vi forwarda sul magnificente sito della pasticceria Recchiuti di Frisco.
Nel suo ristorante a SF, Incanto, Chris propone un piatto a base di offal (frattaglie) tutti i giorni. Poi, quando è particolarmente ispirato, propone cene "Dalla testa alla coda" o "Quarto Quinto", che noi diremmo "Quinto Quarto" ma si sa come funziona l'aggettivazione in inglese!

Esplorando il suo sito si capisce quanto Cuore metta Chris nel lavoro che fa, nella fatica che profonde nell'irradiazione di una cultura frattagliocentrica. Dopotutto è uno che usa la Testa e che ha le Palle: ed infatti fuori al suo locale c'è sempre la Coda. BuoneLingue dicono sia un'esperienza Cervellotica, se solo hai il minimo sindacale di Fegato richiesto.

Su Offal Good non ci sono solo tips per la preparazione di indimenticabili pietanze a base di quinto quarto, ma anche resoconti di viaggio e, soprattutto, trippe.
Trippe a non finire, trippe surrealiste e trippe decadenti, trippe postmoderne e trippe vintage.

Io ho passato mezz'ore intere sulla collezione fotografica con un macello di foto di mattatoi, o guardando il video d'antan di George Freju, capolavoro postbellico della documentaristica surrealista.

E c'è mancato poco che mi comprassi pure la ficherrima tee-shirt color rosa-hot dog, con sul petto la scritta "Lips & Asshole: the other, other white meat".
Ho pensto che indossandola avrei potuto dimostrare a tutti quanto sono quintoquartoaddicted...

4 commenti:

VANESSA ha detto...

beh per gli amanti del quinto quarto quel ristorante, questo chef e quel sito sono l'ideale! io non sono amante del genre....ebbene si sono una di quelle che dice non lo mangio perchè mi fa impressione e mi strozzerei da sola pechè quando qualcuno mi dice non mangio cacciagione solo perchè gli fa pietà mi viene il nervoso! però mai dire mai! :-)

Virginia ha detto...

Evviva le frattaglie! Chissà che, lemme lemme, anche in Italia non si cominci a recuperarle...

Fabrizio ha detto...

@vanessa: basta chiudere gli occhi :)

@virginia: dopo la trippa alla romana, la coda alla vaccinara ed il panino ca meusa... io lo farei!

berny ha detto...

carino il tuo blog..., complimenti!!!