mercoledì, settembre 03, 2008

Mou



Quella vaschetta di gelato al fior di panna nel frezeer necessitava di un tocco in più.

La solita cioccolata non mi andava, anche se a dir la verità sono stata molto tentata da una tavoletta di gianduia Venchi che mi guardava insistentemente; accanto a lei, nella mia piccola e stipata dispensa, il topping all'amarena... di quelle cose comprate per provare e che sai benissimo non finiranno di nuovo nel tuo carrello.

Poi mi son ricordata della panna nel frigo, allora: mi son presa un contenitore e ci ho messo 100g di zucchero semoltato, acceso il fuoco, moderato, ed aspettato che la temperatura arrivasse a 160°. A questo punto, in un sol colpo, ho aggiunto la panna (100g) e dato una bella mescolata.

Ora tutto dipende dalla temperatura:

Se il composto si porta a 104° si otterrà salsa al mou (ideale per decorare torte, macedonie, gelati...).

Se la temperatura arriva a 120°, avremo il Mou con la M maiuscola; se ci spingiamo fino ai 140° potremmo divertirci a preparare le celeberrime caramelle.


7 commenti:

Sere ha detto...

Mi ci vuole il termometro a questo punto! Assolutamente!

JAJO ha detto...

Chiara sono mesi che quelle caramelle sono in frigo per colpa della dieta.... :-(
Non dirlo alla mia alimentarista ma, ogni tanto......... :-D

astrofiammante ha detto...

per chi è sprovvisto di termometro c'è un modo per capire le temperature....senza mettere il dito
:-)))

Dolcienonsolo ha detto...

Una vera delizia!!

Isabel ha detto...

Mamma mai...che voglia di pucciarci le dita!!!ti rubo subito subito l'idea anche se non ho ancora il termometro! Complimenti! Isabel
http://fiordifarina.blogspot.com/

Simona ha detto...

fantastica! scusa la domanda da ignorante in materia, ma la panna è quella da cucina o quella da montare?
grazie
Simona

Chiara ha detto...

Allora avete provato anche voi a fare il mou!?

Simona per panna intendo quella fresca che vendono al banco del supermercato accanto al latte.

Vi prometto che nei prox giorni posto qualche altra ricetta... :)