lunedì, novembre 12, 2007

Tagliata con rosse cipolle agrodolci

Stamattina mi sono svegliata con una certezza...mi sentivo "tagliata" per un piatto a base di carne!
Mauro, il mio macellaio, come sempre ha saputo soddisfare tutte le mie richieste...ed ecco che me ne ritorno a casa con una splendida fiorentina ben frollata e pronta da cuocere.

Ma perchè non provare a farne una tagliata...il boucher, appena comprato, aspettava l'occasione giusta per essere scartato...e così ho disossato accuratamente la mia fiorentina dal tipico osso a T con il quale ho preparato un ottimo fondo bruno.

Per non farci mancare nulla.. che ne dite di metterci vicino delle profumate cipolle di Tropea dal gusto agrodolce e pinoli pisani?

Un rametto di rosmarino e siamo pronti!

La tagliata è stata cotta sulla griglia e finita in forno...mi raccomando non fatela cuocere troppo e aspettate qualche minuto prima di tagliarla in modo da far ridistribuire i succhi e non far fuoriuscire il sangue al momento del taglio.

Per le cipolle ho preso una padella e messo un pugno di zucchero e aceto...fatto sciogliere, aggiunto le cipolle julienne e lasciato cuocere coperte. Successivamente ho aggiunto i pinoli precedentemente tostati in un padellino di ferro con un goccio di acqua minerale frizzante (Chef Andrea Dolciotti docet).

10 commenti:

CoCò ha detto...

Perchè non mi avete invitato a pranzo? quella tagliata mi ha fatto venire la bava, e poi le descrizioni "ben frollata" "pronta da cuocere" sto morendo di voglia

Kja ha detto...

Anche io facco spesso uso dei pinoli saltati in padella, ma non sapevo della goccia di acqua minerale
frizzante: me ne spieghi il motivo?
Grazie.

chiara ha detto...

L'acqua minerale reidrata i pinoli che con il calore rilasciano tutti i loro profumi...provaci e sentirai la differenza!

Puoi provare anche con altra frutta secca come nocciole o mandorle.

Aggiungine un po più di un goccio...tanto evapora subito!

stefano ha detto...

grande piatto... ma nela foto avrei dato piu spazio alla carne.
:) complimenti

Anonimo ha detto...

capisco l'acqua, ma perchè minerale?

Fabrizio ha detto...

@ stefano: capisco il tuo interesse "disinteressato" :P Per dovere di cronaca, cmq, va detto che esiste anche una foto del celebratissimo "lato b".

@ anonimo: ecco, domanda rivolta a Chiara durante la preparazione. Che ha glissato. Vediamo se a te risponde... :P

Kja ha detto...

Grazie per la dritta, provero` quanto prima!

Anonimo ha detto...

come si fa a ottenere un colore delle cipolle così vivo? è il flash?

chiara ha detto...

La foto è senza flash! Le cipolle di tropea hanno di natura un colore bellissimo ed anche cuocendo con l'aceto non si scoloriscono affatto...anzi diventano di questo colore un po opaco che io trovo molto bello ed elegante!

Prova a seguire la ricetta che ho indicato e vedrai che anche a te verranno uguali!


Stefano...la prossima volta farò un primo piano alla tagliata...Promesso!!

Perchè l'acqua minerale? mhmhmhm...ci penso...a presto la risposta!

Claire ha detto...

Fantastico questo piatto Chiaretta!
Bravissima! La tagliata è una meraviglia.. e l'abbinamento con le cipolle di Tropea, sono senza parole!! Sai che qua a Parigi non le trovo mai?! e ho cercato, eh..! ;)
Buon fine settimana a voi due!