giovedì, settembre 13, 2007

Pilaf dolce con pistacchi

Come vi avrò sicuramente già detto da qualche tempo (ma non ancora per molto) ho dovuto togliere dalla mia dieta tutto ciò che riguarda latte e derivati, uova, cacao,cioccolato ed un mucchio di altre cose...
questo cosa significa?? Per prima cosa "Addio ( o meglio arrivederci) ai dolci"!


Eh si...è dura...soprattutto per una golosa cuciniera come me!!!


Dato che ho dovuto rinunciare anche ai gelati per tutta l'estate ho provato in 1000 gusti questi deliziosi sorbetti (e pure questi) che almeno un po hanno placato il caldo e la mancanza di banane split, coppe di fragole con panna, maritozzetti con gelato, cassate, cannoli, torte, semifreddi ...insomma...lasciamo perdere....


Comunque l'altro giorno (mentre aspettavo che si marinava il maialino)...ormai assuefatta dalle fette biscottate con marmellata...ho provato questo dolcetto...e il risultato è stato davvero sorprendente!!!


Ho lavato con cura del riso basmati e l'ho sistemato in un testo con latte di capra (il doppio del peso del riso), un pezzetto di vaniglia, anice stellato, chiodo di garofano, un pezzettino di stecca di cannella e zucchero a velo (io per 50g di riso ho messo 1 cucchiaio).
Coperto con l'alluminio ed infornato 25' circa di minuti a 200°.
Vedrete che il riso ha assorbito tutto il latte e dato che lo avevamo lavato è rimasto anche ben separato. Per farlo restare ancora più separato si potrebbe tostare con un po di burro prima di infornarlo...ma nel mio caso non potevo proprio!


L'ho guarnito con pistacchi tagliati al coltello passati nel miele tiepido e serviti su una foglia di cedro lucidata con un po di olio.


Appetitoso e profumato con vicino un bicchierino di te verde è perfetto!!

14 commenti:

JAJO ha detto...

Chiara, continui a stupirmi con accostamenti sempre originali.
Brava (ma spero presto tu possa tornare a banane split eccetera :-D)
Jacopo

sandra ha detto...

Bellissima foto e la ricetta è da provare... :) davvero golosa e in...salute!!! ;-)))
Un bacione
www.untoccodizenzero.it

stelladisale ha detto...

ma no dai ci sono tanti dolci che si possono fare anche senza latte animale e uova, ultimamente sto studiando un po' la cucina macrobiotica e i dolci sono forse la cosa che mi piace di più, leggeri e poco grassi, certo non è proprio uguale se si è abituati a profiteroles e tiramisu... ma può anche essere divertente, un'occasione per sperimentare nuovi sapori, come stai già facendo del resto :-)
ciao!

Christian ha detto...

Ciao Chiara,
abbinamento molto interessante, sperimentando a volte anche per necessità escono a volte idee ottime ;)

Stefano BUSO ha detto...

Un piatto intrigante. L'abbinamento finale pure.
Stefano

adina ha detto...

a me piace parecchio questo abbinamento col riso. non ti spaventare, è un'occasione per sperimentare dolci nuovi! buon we!

Eleonora ha detto...

buongiorno di Francia
e bellina la tua presentazione di ricetta. a mangiare con i amici. passa uno buono wenk-end

chiara ha detto...

...Grazie!!

Buongiorno anche a te Eleonora...è un piacere per me ospitarti nel mio "monolocale!"

Christian,Jajo,stefano,adina,Stella..Grazie 1000 per i vostri complimenti!!

Presto proverò qualche altra ricettina (latte e uovo free)...alla fine sperimentare è la cosa più divertente!!!

Anche se un bel cornetto e cappuccino diciamoci la verità...non ha prezzo!!

Roberta ha detto...

Ciao!!! Sono venuta a curiosare nel tuo blog! Che ricette particolari, e che foto fantastiche.. complimenti davvero!!!

chiara ha detto...

Grazie Roberta per essere passata nel nostro "monolocale"

Torna quando vuoi e cercheremo di farti trovare sempre qualcosa di prelibato!!

Imma ha detto...

Questa ricetta e' veramente molto intrigante e gustosa. GRazie mille!

Alex e Mari ha detto...

Mia sorella si ritrova da poco con lo stesso problema. Ma vedo con piacere che grazie alla tua creatività non ti fai mancare nulla. Il riso in versione dolce mi piace molto, proverò con le spezie che hai indicato. Ciao e buon inizio settimana, Alex

Marika ha detto...

Che acquolina ...
spero che ti passi l'intolleranza! Comunque non rinunciare ai dolci (anche se hai torvato ottime alternative). Come trovo un attimo di tempo ti passo la ricetta di un ciambellone senza uova, retaggio delle mie vechcie intolleranze!
Marika

Dolcetto ha detto...

Ma che idea carina ed originale!
Spero che la dieta sia quasi finita, posso capire quanto sia difficile!!!
Comunque rimedi alla grande!!