mercoledì, settembre 05, 2007

Monolocale, back again (souvenirs egusei)

Il vento fresco che spazza la terrazza del Monolocale è venuto a ricordarti che non è più tempo di vacanze, e a far rinvenire ricordi ancora freschi, che ti strappano un singhiozzo di nostalgia...
Dalla banchina del porto di Trapani, Favignana è lì di fronte a te, e non è uno di quei Farfalicchi, di quelle fatemorgane che confondono distanze, sibillini...
Le suggestioni cromatiche di Cala Rossa ce le hai negli occhi, insieme al profumo di rosamarina e timo e salsedine, sulla pelle, nei capelli...




Scorci di scogliere impervie, imposte lignee e mura tufacee corrose dal vento che rendono memoria ai venti di mezzogiorno che spirano incessanti, sotto l'azzurro, tutt'intorno l'azzurro, sopra l'azzurro...
L'imperio del blu, e tu "una rosea parentesi tremolante sull'universo cobalto" (come racconto al Pesce Rosso).







Villa Florio svetta sul resto delle case basse e candide del centro di Favignana, a memoria di quando lo stabilimento del tonno proprio a dirimpetto lavorava a pieno regime, e sull'isola accorreva la créme-de-la-créme della borghesia europea...





...altri tempi, quelli, come quando al largo di Bue Marino si avvistavano le Mommine, le foche monache, e il mare faceva da scenario al lavoro alacre delle cave di tufo... Oggi non restano che scavi nella roccia, ed un mare così azzurro da strapparti tuffi coraggiosi da altezze che mai ti immagineresti, neanche nel più coraggioso e temerario dei sogni...



Una puntata a ponente, al ponente del ponente d'Italia, dove Marettimo c'è, e poi più nulla, fino alla Spagna... Declivi impervi, la macchia mediterranea, dentro la grotta della Bombarda ad evocare suggestioni di rimbombi delle mareggiate, e poi puntare Punta Troia, dall'imponente Castello Saraceno, dietro il quale il sole tramonta perdendosi in giochi di colore suggestivi, se li ammiri da Favignana, a Punta Sottile, con volteggiare di gabbiani attorno al faro e un tango di Astor Piazzolla nella mente...

Svegliarsi presto, in motorino tra l'odore del finocchietto selvatico, per andare al porto ad aspettare i cianciòli... Tornare dal mare, imbevuti di sole, ed andare in motorino, tra l'odore del finocchietto selvatico, per attendere le paranze...

Costanti del gusto, i gamberi rossi, i pistilli del finocchio, i fichi d'india, i cocci, il pesce, tout court, in tutta la sua squamosa essenza...
Ago della meridiana, il pesce a Favignana, attorno al quale organizzare i tempi, take-it-easy-take-it slow style...




E poi il
tonno, emblema dell'isola, roccaforte attorno alla quale edificare non solo l'economia della pesca, come nei tempi migliori, ma tutta una sottoeconomia del turismo, magari immemore delle problematiche dei pescatori, ma tant'è...
Ritrovarsi alle sette del mattino in fila per il taglio migliore del tonno appeso per la coda in pescheria... Tarantello, ventresca, filetto, voilà...





Alla Conservittica Sammartano, oltre a mostrarti le sacche ovariche in essiccazione, c'è tempo per parlare di tempi che furono, del tonno che c'era e non c'è più, di quanto sia duro -diamine!- perseverare nella lavorazione artigianale....



Cala la sera, con gli occhi arrossati per averli tenuti aperti sott'acqua, dimentico degli avvertimenti d'infanzia, a passeggiare per il molo, suggestioni by-night, ricordi che cerchi di fagocitare sperando che la digestione sia lenta, calda, voluttuosa.... Perché certi scorci egusani non vorresti dimenticarli mai, anche quando infili la chiave nuovamente nella porta del Monolocale e, nella penombra, ti riaffacci alla vita dopo le vacanze...

19 commenti:

Christian ha detto...

Descrizione meravigliosa,
bentornati.

il maiale ubriaco ha detto...

Uff voglio tornare in vacanza! ;-P

Dolcetto ha detto...

Bentornata chiara, bellissima la tua vacanza, stupende le tue foto e deliziose le descrizioni.
A presto!

Fabrizio ha detto...

eh già, rieccoci qua... @christian, dolcetto e drunkpig: grazie per il bentornati! e per i complimenti alle descrizioni! Certi posti hanno la poesia dentro, a noi non resta che dargli una ripulita e farla nostra

lefrancbuveur ha detto...

chiara, bentornata! conosco bene favignana, che bella! la sera c'era un venticello caldo ma piacevolissimo

Gourmet ha detto...

Bentornatissimaaaa!!! ;)
E che posti magnifici che vedo nelle foto... Favignana non la conosco, come del resto le altre isole ... mi sa che il prossimo anno ci facciamo un giretto laggiu!
Buonaserata e a presto! :o)

CoCo ha detto...

Bentornata e che belle foto complimenti. Rimettiti al lavoro però adesso

Lory ha detto...

Bentornati!!!
Come vi capisco,conoscobenissimo i posti da voi visitati e nonostante sia passato qualche anno dall'ultima visita sono ancora nei mie occhi,grazie per la condivisione ;-)

max - la piccola casa ha detto...

Ben tornati! foto bellissime complimenti!

Alex e Mari ha detto...

Bentornati anche da parte mia! Che posti! Vien voglia di ripartire. A presto, Alex

chiara ha detto...

Grazie 1000 per tutti per i "Bentornati" ed complimenti che ci sono arrivati!!!

Ci rimettiamo subito a lavoro!! :))

Francesca ha detto...

Ragazzi, questa vostra vacanza è una fuga... nel paradiso! Mi sono gustata ogni foto e parola.

adina ha detto...

eccola, finalmente, così almeno qua, mi son vista favignana... ci si voleva fare una scappata questa estate, solo che poi troppe cose non te le gusti nemmeno. prossima volta, sicilia isole! bentornata!

Orchidea ha detto...

Ben tornata! Che bel mare... e quel pesce poi...
Io parto per le vacanze fra poco...
Ciao.

Giovanna ha detto...

ben tornati anche da parte mia!! eravate proprio a due passi (meglio due bracciate ) da me.... Ma io non sono mai stata a Favignana... devo proprio recupare:) Bellissima descrizione!

SenzaPanna ha detto...

Che belle foto e che voglia di mare.
Io sono appen a tornata dalla momìntagna.

:-))

DiGolò ha detto...

per caso vago nella rete e per caso trovo il tuo blog, ma (credo) non per caso mi imbatto in questo meraviglioso post.
favignana è la mia terra e non potevi usare parole migliori per rinfrescare la mia memoria. adesso sono a milano e mi tocca lavorare!
GRAZIE CHIARA...

Ivana ha detto...

Ne deduco che Dio esiste e questo è il paradiso....

Luc ha detto...

Allora ero un ragazzo, della tua età. era il 1981. Ed io appena fresco di assunzione alle mie prime ferie di un paio di settimane presi il treno e scesi a Cefalù, ad incontrare colei che poi divenne mia compagna di vita. Non mi aspettava. Andai quasi di sorpresa. E dopo fu Favignana. In tenda al camping. O meglio, avendo lei perso i paletti, dormivamo nella sua mitica R4 su cui mettevamo il soprattelo della tenda. Una cosa quasi naif ...
;^)
E ricordo ancora scolpita negli occhi e nel cuore un'alba di luna rosso sangue che saliva dal mare proprio lì a Cala Rossa. E i bagni meravigliosi di giorno in mezzo alle praterie di alghe e agli scogli.
Non ci son più tornato. Ma ti confesso che a volte ci penso ed il ricordo mi chiama ancora verso l'isola.