lunedì, settembre 15, 2008

Brioches siciliane "con il tuppo"


Ecco ancora uno scampolo d'estate, la classica colazione siciliana, da godersi all'aperto, sotto il sole e questa mattina pure con una felpetta!
Preparare queste brioches per me che non posseggo impastatrici, planetarie e nemmeno una piccola macchina per il pane, è stato un po' laborioso; ma quasi una sfida.

Per rendere la pasta abbastanza elastica mi son fatta una vera e propria faticata...ma ne è valsa decisamente la pena!
Quindi non vi scoraggiate! Mano a paletta, braccio allenato e via ad impastare!


La ricetta che ho seguito è quella di Adriana r. del forum di Gennarino, ecco il link.

Per renderle più gialle non ho aggiunto lo zafferano ma ho semplicemente utilizzato le uova con il guscio bianco in modo che con il loro tuorlo grande ed arancione hanno dato all'impasto il giusto colore. Poi invece dell'aroma di panettone ho messo qualche goccia di aroma ai fiori di arancio, ci si sposava bene.


Per la taglia io mi son regolata così: le palline sotto le ho fatte da 25g, il "tuppo" da 5g. Un consiglio...premete bene il "tuppo" sulla brioches, anche se sembrano schiacciate non c'è problema...durante la seconda lievitazione e la successiva cottura prenderanno la tipica forma

Il risultato è stato favoloso!

10 commenti:

Viviana ha detto...

sono COMMOSSA!! ah come la riempirei di gelato!!!! tuppo compreso!
complimetni ragazzi! mi armerò di apzienza e di braccio allenato e proverò a riprodurre questa delizia a casa.. 1300 km lontana dalla zona di produzione tipica! :d

Dolcienonsolo ha detto...

Bellissime, sembano uscite dalla pasticceria...io ho l'impastatrice quindi mi costerà meno fatica!
Appena posso ci provo!

astrofiammante ha detto...

complimenti per il risultato, quel pallino sopra è giusto per il primo morso...ciao

Isabel ha detto...

ma che belline...complimenti! io,figlia di una siciliana doc, di quelle ne ho mangiate fino a star male, ma fatte in casa sono tutta un'altra cosa...immagino la soddisfazione! Ciao ciao,Isabel

Giorgio ha detto...

Wow! anche le brioches leccesi sono così!!! solo che non sono così gialle... m'hai fatto venire voglia!!!

the Tramp ha detto...

Ciao,complimenti per il blog, davvero originale.Quando puoi passa a trovarmi, hai vinto il premio Proximidade.

Il Rompiblog (Damiano) ha detto...

Complimenti per il restyling della foto in home page. Fico

Ciboulette ha detto...

L'ultima volta che ci ho provato il tuppo mi veniva cosi scomposto che ho preferito farle calve, ma erano buonissime...anche questa ricetta mi sembra molto buona, immagino l'olio di gomito, visto che anche io sono senza impastatrice :)

Una tortura vedere quel bicchiere di granita con la panna vicino alle brioches! :)

Cuocapercaso ha detto...

L'idea dell'aroma arancio te la rubo di sicuro, anche perchè usando l'olio al posto del burro (per motivi di salute legati al marito) cerco sempre degli aromi da aggiungere che coprano la persistenza del gusto che l'olio emana.
Bellissime e ... complimenti per le braccia!! :-))

Grazia

Alex ha detto...

Che meraviglia!!! che tentazione!!!
La foto poi rende proprio la "sofficità"....