martedì, luglio 15, 2008

Pesche al vino molecular style!

Come ogni estate le pesche affogate nel vino bianco, nel "Monolocale", non mancano mai. Ma questa volta avevo esagerato...erano proprio troppe! Cosa fare? Non si poteva sprecare tutto quel buon vino impregnato dei succhi della pesca che aveva assunto quel fascinoso e fascinante color rosa pallido.
Idea...mettiamo nel sifone!!
Qualche ora in frigo...ed ecco una spuma soffice e leggera dal tono leggermente alcolico e dal gusto fresco ed estivo.
Per la descrizione iniziamo dalla sera prima:

Tagliate a spicchi le pesche (quale varieta? Quella che preferite!), ora stappate un buon vino bianco ed affogateci le pesche aggiungendo a piacere qualche cucchiaio di zucchero.
Saranno il dessert ideale per la vostra cena...ma non mangiatele tutte!
Riponete in frigo quel che è rimasto e godetevi la serata.

Il giorno dopo recuperate tutto il succo (243g) e aggiungeteci, per dare una spinta in più sia al sapore che al colore, un goccio di granatina (credo saranno stati 2g). Ammollate in acqua fredda 3g di colla di pesce. Scaldate il composto (senza farlo bollire) ed unite la gelatina.
Passate al colino e mettete nel sifone, caricatelo e lasciate riposare nel frigorifero a testa in giù per minimo 4/6 ore.
Servite, se son sopravvissute, con le pesche precedentemente tagliate!

3 commenti:

Gunther K.Fuchs ha detto...

io lo trovo divertente mi piace molto

Bicece ha detto...

bello...io sono un po' indietro però..il sifone..questo sconosciuto..

Imma ha detto...

splendida questa versione per me che adoro le pesche nel vino (rosso pero'!!!)GRazie della ricetta