domenica, gennaio 13, 2008

Bacalao meravigliao



Era da quando avevo assistito alla lezione dello Chef A.Chiappini che non facevo altro che ripropormi di preparare al più presto il Baccalà (anzi meglio Lo Stoccafisso) alla Vicentina.

Buono, mamma mia come era venuto buono...morbido, delicato...con quella maionese ottenuta dal fondo di cottura così appetitosa...insomma una vera goduria!!

Ma sarò in grado di rifarlo nella piccola cucina del monolocale?

Ebbene si!! Sono veramente soddifatta!! Anche se non ho seguito (come sempre faccio!) pedissequamente la ricetta tradizionale il risultato è stato eccelso!!

Come preparlo?

Innanzi tutto vestitevi in fretta e fiondatevi dal vostro pescivendolo chiedendo un bel pezzo di Baccalà (possibilmente della varietà Gadus Morhua dei freddi mari del nord) già ammollato in modo che per cena potrete già gustarlo!

Passate anche dalla fruttivendola ed acciuffate un paio di cipolle dorate...e se ha anche il banco frigo un cartone di latte fresco.

Tornati a casa si comincia a preparare:

Affettate finemente la cipolla e mettetela in un tegame con abbondante olio e.v.o. (abbondate pure) e fatele cuocere a fuoco bassissimo, quasi spento per un'oretta. Per le dosi la confraternita indica 1 l d'olio per 500g di cipolle, 1 kg di baccalà (12 pers).

Intanto fate a pezzi il baccalà e cospargetelo con un velo di farina, aggiungetelo alle cipolle e unite latte fino a coprire quasi il pesce (io ho aggiunto anche una foglia di alloro).
Sempre a fuoco bassisimo per 3 ore circa.

A questo punto avrete avuto tutto il tempo di preparare un'ottima polenta da servire come contorno (io in verità ho preparato delle semisfere di semolino che mi piace di più!).

Emulsionate parte del fondo di cottura con un minipimer ed otterrete un splendida maionese che servirete accanto al baccalà.
Non paga mi sono preparata anche uno squisito dolcetto che però ho postato sull'altro blog...si tratta di Chocolate negro caliente con vela di panettone croccante...
Niente male come cenetta no?

1 commento:

salsadisapa ha detto...

dieu... è una bontà! grazie x la ricetta: la cercavo da tempo immemore!